Anticati d’Autore e living contemporaneo: gli opposti si attraggono anche nell’interior design

Pur mantenendo la sua innata attenzione all’estetica, l’interior design contemporaneo ha sostituito l’iniziale enfasi del concetto di perfezione, inteso come valore assoluto, a favore di una bellezza più autentica in cui solchi, inclusioni e venature sono punti di forza da custodire ed esaltare.

La commistione di lineare e sensoriale rende gli ambienti personali, caldi e avvolgenti: caratteristiche fondamentali in particolare nella zona giorno dove si trascorre il tempo in famiglia o con gli amici.

Per ottenerla senza rinunciare alla funzionalità e allo stile che ci appartiene, le superfici vissute e irregolari dei nostri Anticati d’Autore sono ideali.

Pietra naturale: comfort termico, benessere abitativo, risparmio energetico e bellezza su misura.

Con qualche settimana di ritardo il freddo sta arrivando anche quest’anno e fa piacere stare in casa avvolti da un confortevole tepore: una temperatura ideale porta benefici alla salute, all’umore e alla qualità del sonno.

Ma qual è la temperatura ideale nei mesi freddi? Secondo l’OMS - Organizzazione Mondiale della Sanità - per riscaldare correttamente gli spazi abitativi durante la stagione invernale è consigliato impostare la temperatura degli ambienti più vissuti sui 20°C e mantenerla il più possibile costante, evitando sbalzi di temperatura e radiatori costantemente accesi.

Con la pietra naturale possiamo avere tutto questo risparmiando anche sensibilmente sui costi della bolletta!

Consulenza sui materiali da usare nelle vostre case: il servizio di cui non sapevate di avere bisogno.

Poter spiegare a qualcuno i propri desideri o necessità ed essere accompagnati verso una scelta consapevole che garantisca un risultato corrispondente alle aspettative, è rassicurante in ogni tipo di acquisto, ma diventa essenziale quando si tratta degli spazi abitativi: luoghi in cui i materiali fanno la differenza!

Ecco perché investiamo tanto tempo e attenzione su uno dei nostri servizi più apprezzati: la consulenza!

Ma perché è così importante?

Bagno materico in pietra naturale: benessere autentico, carattere distintivo.

Unica ed esteticamente impareggiabile in tutte le sue declinazioni, la pietra vera raggiunge una delle sue massime espressioni quando rimane scabra come la roccia, portando la natura e la sua energia nei nostri spazi abitativi.

E allora perché non in utilizzarla nella zona della casa votata alla rigenerazione fisica e mentale soprattutto ora che le temperature iniziano a scendere?

Il bagno che vi mostriamo oggi è un ambiente materico capace di immergervi nella bellezza di spazi incontaminati, pur rimanendo comodamente rilassati nella vasca di casa.

Pietra vera nel terrazzo: un’oasi naturale sospesa nell’aria, un living su misura sotto le stelle.

Grande o piccolo che sia, il terrazzo è un ambiente esterno che valorizza l’abitazione e offre la possibilità di avere uno spazio all'aperto, personale ed esclusivo, soprattutto a chi vive in città.

Uno degli elementi più importanti del terrazzo è il pavimento. Per sceglierlo a vostra misura ci sono degli aspetti fondamentali da considerare: vediamoli insieme!

Monoliti, elementi decorativi, step stone e ciottoli: approfittate del nostro speciale settembre per portare la pietra naturale nel vostro giardino!

Utilizzare la pietra naturale per arredare e decorare il giardino significa avere uno spazio esterno ecocompatibile, funzionale e a vostra misura.

La pietra naturale può trasformare il cortile in un ambiente intimo, esclusivo, scenografico. Può aiutarci a tenere circoscritta la vegetazione, a favorirne lo sviluppo. Ci permette di creare angoli intimi o al contrario sociali.

Ecco allora qualche approfondimento e consiglio per approfittare della nostra promozione speciale di settembre dedicata agli articoli in pietra naturale per il giardino e usarla al meglio.

Pietra vera: climatizzazione naturale che tutela l’ambiente, la salute e anche il portafoglio.

Siamo nel cuore di un’altra torrida estate. Per contrastare la calura, cresce la domanda di energia che, però da un lato confligge con il rincaro bollette, dall’altro crea un pericoloso circolo vizioso: l’energia utilizzata dai condizionatori deriva da combustibili fossili. Il loro utilizzo massiccio peggiora l’inquinamento atmosferico che determina un ulteriore aumento delle temperature. Più aumenta la richiesta di aria fresca, più il nostro pianeta si surriscalda a discapito del suo e del nostro futuro.

Molte persone inoltre non tollerano bene l’aria condizionata che può provocare raffreddori, dolori muscolari, mal di testa e disagi oculari come pruriti e arrossamenti, soprattutto per chi lavora al computer o indossa lenti a contatto.

Come gestire l’afa senza danni collaterali? Con il confort termico generato dalla pietra naturale.

La perfezione è nei dettagli: il bordo piscina in pietra.

Nello scorso articolo abbiamo parlato di piscina privata: un sogno realizzabile anche in spazi esterni di dimensioni ridotte.

Oggi vi raccontiamo meglio uno specifico elemento della vasca, che fa la differenza sia in termini estetici che funzionali: il bordo.

Specchi d’acqua per piccoli spazi: crea la tua piscina su misura con la pietra naturale.

Spesso la piscina viene associata a residenze lussuose con ampi giardini. E indubbiamente questi contesti si addicono a vasche di grandi dimensioni che affacciano sul verde. Ma esiste un’altra tipologia di piscina che richiede spazi decisamente più piccoli perché pur essendo esterna, è molto più integrata all’architettura della casa.

Materiali e colori naturali sono i protagonisti del portico: stanza all’aperto in cui rilassarci sotto il sole, la pioggia o le stelle.

È arrivata l’estate con le sue giornate luminose, le calde serate e qualche temporale improvviso, ma molte abitazioni hanno un luogo che, se opportunamente progettato, consente di stare all’aria aperta protetti sia dal sole che dalla pioggia: il portico!

Piccola guida al giardino dei sogni: uno spazio personalizzato dove regnano natura, armonia ed equilibrio visivo.

“Se vuoi essere felice per tutta la vita, fatti un giardino” diceva Carlo Scarpa, celebre architetto e designer del XX secolo.

Eppure, nonostante sia oggettivamente un privilegio, non tutti riescono a godere del proprio spazio outdoor come vorrebbero: qualcuno è appesantito da una manutenzione troppo impegnativa; qualcun altro ha un bellissimo giardino che, però non si adatta alle sue esigenze o al contrario un ambiente vivibile, ma visivamente poco curato.

Questo accade perché non si è tenuta in giusta considerazione la progettazione preliminare: esattamente come la parte interna delle nostre abitazioni, il giardino è frutto di uno studio che mette in relazione spazio e stile di vita, estetica e funzionalità, uomo e natura per dare forma ai nostri desideri e trasformarli in realtà.

Scopriamo insieme quali aspetti sono imprescindibili nell’ideazione del giardino ideale!

Percorsi stabili: dallo studio al progetto, il nostro approccio al vialetto di un’abitazione privata.

Nello scorso articolo, attraverso una panoramica delle nostre realizzazioni, abbiamo visto come un vialetto in pietra naturale riesca a bilanciare estetica e funzionalità aumentando il valore, la vivibilità e la funzionalità dello spazio esterno, piccolo o grande che sia.

Oggi entriamo nel merito di un progetto specifico per raccontarvi come effettuiamo la scelta della tipologia lapidea e come ci assicuriamo che il design complessivo rimanga inalterato nel tempo senza richiedere un’eccessiva manutenzione anche quando si tratta di un percorso curvilineo che combina diversi materiali.

Ordinato e lineare, elaborato e scenografico, rustico e sinuoso: ogni vialetto ha la sua pietra naturale perfetta.

Parte integrante del design formale del giardino, il vialetto è un elemento dell’architettura degli esterni tra i più interessanti.

Nelle realizzazioni che abbiamo scelto vi faremo vedere come un vialetto in pietra naturale riesca a bilanciare estetica e funzionalità aumentando il valore, la vivibilità e la funzionalità dello spazio esterno, piccolo o grande che sia.

Recinzione in pietra e metallo: quel sottile confine tra natura e design.

Struttura autoportante, installata nel terreno per delineare i confini di una proprietà, la recinzione ha la funzione di proteggere gli spazi in cui viviamo ed è un elemento ornamentale che valorizza l’area esterna dell’abitazione.

Delimitare e chiudere lo spazio esterno è importante in primo luogo per ragioni di sicurezza: la recinzione frena l’accesso di estranei e crea un luogo sicuro per i nostri bambini e animali.

Ma una recinzione può anche costituire una scenografica quinta che si fonde con la vegetazione ed essere un punto focale di un giardino intimo organizzato a misura del nostro gusto e delle nostre abitudini. Può riflettere lo stile delle facciate esterne o conferire personalità ad un’abitazione semplice rendendola visivamente più interessante.

Se le caratteristiche che rendono ideale una recinzione sono resistenza e personalizzazione, la pietra naturale è sicuramente la scelta che assicura la maggior robustezza, privacy e customizzazione.

Dove la pietra naturale non può, arriva Clay +: il materiale ecosostenibile e rivoluzionario per le vostre facciate esterne.

Resistenti, ecosostenibili ed esteticamente senza pari, gli edifici in pietra naturale hanno una personalità unica sia nello stile rustico sia in quello contemporaneo e si fanno notare pur mantenendo una totale armonia con il paesaggio circostante.

Potendo scegliere tra una finitura ad intonaco e un rivestimento in lastre di travertino chiunque preferirebbe questa seconda opzione. A volte, però il desiderio di costruire o ristrutturare la propria abitazione utilizzando la pietra naturale nelle facciate esterne si scontra con il costo, le tempistiche e soprattutto le esigenze di posa di questo materiale: lo spessore e il peso del rivestimento lapideo richiedono infatti un’armatura di rinforzo tassellata meccanicamente allo strato portante che difficilmente si adatta a palazzi alti o cappotti esterni.

Ci rassegniamo alla classica pittura? No, scegliamo Clay +: il perfetto compromesso tra materiale naturale e leggerezza!

Ortogiardino 2022: scoprite in anteprima il nostro progetto outdoor e venite a trovarci per vederlo dal vivo e viverlo di persona!

Ci saremo anche noi tra gli espositori di OrtoGiardino, la mostra dedicata all’ortoflorovivaismo e all’architettura del paesaggio che dal 05 al 13 marzo tornerà ad animare gli spazi della Fiera di Pordenone, dopo due anni di sospensione dovuti alla pandemia.

Un imperdibile evento in presenza connesso alla Primavera, al verde e alla vita all’aria aperta.

Una bella opportunità di vedere da vicino come i materiali naturali possano portare un valore aggiunto allo spazio esterno delle nostre abitazioni e favorire il rapporto uomo-natura nel reciproco rispetto.

Unica, efficiente, con materiali naturali e chiavi in mano: costruisci o ristruttura con noi la casa dei tuoi sogni!

Cosa separa la casa dei sogni dalla realtà di abitarla? Spesso sono la burocrazia e le pratiche urbanistiche unite alla difficoltà di reperire e coordinare le varie figure professionali.

A volte è il bisogno di essere accompagnati nell’analisi delle esigenze e nella concretizzazione delle aspettative: ognuno ha un’idea dell’abitazione ideale sia in termini estetici sia in termini funzionali, ma non tutti sanno come procedere, quali soluzioni strutturali sono più indicate, quali materiali utilizzare e come abbinarli per ottenere esattamente quell’effetto e quel risultato.

Ecco perché abbiamo deciso di metterci a vostra disposizione con un nuovo servizio dedicato alle nuove costruzioni e alle ristrutturazioni, in cui vi seguiremo come unico referente dalla progettazione alla realizzazione, intrepretando il vostro gusto, organizzando il lavoro, rispettando il budget e soddisfacendo le vostre necessità, qualunque esse siano.

Pietra naturale: una proposta di eccellenza per trasformare ogni ambiente della casa in un piccolo gioiello. Parte seconda.

Nella grande centralità riconquistata dalla casa come luogo ideale, sicuro ed esclusivo in cui vivere al meglio anche i momenti più incerti, il bagno, che abbiamo visto nel precedente articolo, ha una grande coprotagonista: la cucina.

Favorita dalla tendenza open space, la cucina di nuova concezione non è più una stanza separata e di servizio, ma diventa elemento principale di arredo della zona giorno con una connotazione fortemente legata al benessere e alla socialità che si riflette in un’accresciuta attenzione alla qualità, alla personalizzazione e all’estetica.

Pietra naturale: una proposta di eccellenza per trasformare ogni ambiente della casa in un piccolo gioiello. Parte prima.

Negli ultimi anni il design domestico ha visto un’evoluzione senza precedenti: complice anche la pandemia, sono cresciuti l’interesse e l’attenzione per i materiali, la qualità e l’estetica degli ambienti abitativi che, ispirandosi a resort e relais, diventano sempre di più luoghi di pregio personali ed esclusivi dove lusso non significa eccesso, ma eccellenza.

E allora vediamo insieme come realizzare questa nuova dimensione dell’abitare a partire dall’ambiente per definizione dedicato alla cura di sé stessi: la stanza da bagno!

Contemporaneo territoriale: il sasso tranciato di recupero in un’abitazione di nuova concezione.

In Friuli Venezia Giulia il sasso di fiume, un materiale povero, ha prodotto un’architettura fatta di fortificazioni, borghi lastricati e antichi guadi.

Oggi, dove le facciate e i volumi sono rimasti intatti, i borghi con le loro strisce di case appoggiate l’un all’altra e impastate con i sassi di fiume, hanno ancora lo stesso profilo di quando, a partire dal IV secolo, i territori della Venetia et Histria passarono sotto la giurisdizione ecclesiastica dei Patriarchi di Aquileia.

Simbolo dell’identità locale e di un universo in cui i ritmi e le costruzioni umane si accordavano a quelli della natura, i claps non sono, però solo gli elementi costitutivi di un’esposizione en plein air da ammirare nostalgici.

Neutro personale: il valore aggiunto della pietra nelle combinazioni cromatiche più soft.

Dall’architettura all’interior i toni neutri sono una risorsa: valorizzano lo spazio, anche quando non è particolarmente ampio, stanno bene con tutti i colori e si adattano perfettamente a qualsiasi stile, dal classico all’industrial, dal rustico al minimal, includendo anche ambienti dal carattere eclettico e shabby-chic.

Neutro non significa, però anonimo ecco perché anche in queste palette cromatiche il materiale lapideo fa la differenza.

Grand Antique e Nero Marquina: rielaborati in versione minimal ed ecochic, i marmi neri vestono le case moderne, piccole o grandi che siano.

Una spettacolare fornitura di pregiato Grand Antique ci ha dato l’ispirazione per portarvi all’interno di una tipologia lapidea sicuramente nota, ma non altrettanto utilizzata perché ritenuta eccessivamente sfarzosa, esclusiva e sofisticata: il marmo nero.

Anche il camino moderno ama la pietra naturale perché è un materiale ecocompatibile che ha calore e colore.

Con i primi freddi e l’inverno alle porte, poche cose riscaldano e rilassano quanto un caminetto acceso con la legna che arde scoppiettando. E se è vero che non tutte le case moderne e gli appartamenti di nuova concezione lo prevedono come elemento strutturale, questo non significa doverci rinunciare: i caminetti di design - aggiornati nelle forme e nelle funzionalità – oggi rappresentano una soluzione percorribile in qualunque tipo di abitazione.

Guest house, Portone 180: il ruolo della pietra naturale nel recupero della tradizione locale in chiave contemporanea e funzionale.

Contenuto della forma, i materiali sono lo strumento artistico ed espressivo di un progetto.

Nella guest house Portone 180, da poco inaugurata a Roveredo in Piano, la pietra vera rielabora il legame tra architettura, uomo e habitat naturale unendo tradizione e contemporaneità, territorialità e versatilità.

Resistente, espressivo, vibrante e duttile: viaggio alla scoperta del Travertino, la pietra italiana che ha conquistato il mondo e sa valorizzare tutti i nostri spazi.

Chi ci segue su Facebook ha già avuto modo di vedere la nostra ultima realizzazione con il travertino. Oggi vogliamo raccontarvi ancora meglio il potenziale di questa roccia poliedrica che da millenni affascina architetti e interior designer!

Tegole in pietra: una tradizione rinnovata per proteggere le nostre case dagli eventi atmosferici rispettando l’ambiente.

Secondo l’analisi effettuata della Coldiretti sulla base dei dati dell’European Severe Weather Database (Eswd) nel nord Italia questo agosto, tra nubifragi, alluvioni, trombe d’aria, grandinate e ondate di calore, gli eventi estremi verificatisi nel 2021 erano oltre 1200, con un aumento del 56% rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso.

Consapevoli che le attività antropiche sono determinanti nel cambiamento climatico in corso, ognuno di noi può e deve affrontarlo sia contenendone gli effetti negativi sia cercando di ridurne le cause anche attraverso scelte ponderate dei materiali utilizzati per gli elementi costitutivi dei nostri spazi abitativi, a partire dal tetto.

Eccellenza, convenienza, ecosostenibilità e investimento sul territorio: locale è meglio anche nella pietra naturale!

Un tempo le caratteristiche geologiche di una precisa area si riflettevano anche nei materiali da costruzione, in seguito la moda e le tendenze hanno reso molto popolari alcune tipologie lapidee a discapito della grande ricchezza e tipicità che la maggior parte delle regioni d’Italia possiede.

Oggi riscoprire e utilizzare le pietre locali nell’interior design e nell’architettura offre un valore aggiunto sotto molteplici aspetti che possono fare la differenza quando scegliamo i materiali per le nostre case. La percezione di un ambiente è data dallo spazio e dalle finiture, che allo spazio conferiscono una personalità e un’energia. I materiali lapidei locali, oltre ad interpretare il nostro stile e a mantenere una connessione diretta e salutare con la natura, ci consentono di ottimizzare i costi e al tempo stesso investire nel territorio in cui viviamo.

Le pietre del Friuli Venezia Giulia: storie di territorio e di uomini tra architettura, tradizione e leggende. [parte 2]

La prima parte di questo viaggio nella pietra locale si era conclusa con la promessa di andar per castelli e allora entriamo subito nella storia di un imponente maniero neo-gotico immerso tra le montagne che simbolizza l’intraprendenza dell’imprenditoria e racconta anche qualcosa di noi: il Castello Ceconi di Pielungo in Val d’Arzino.

Le pietre del Friuli Venezia Giulia: storie di territorio e di uomini tra architettura, tradizione e leggende. [parte 1]

C’era una volta una bellissima ragazza di nome Ginevra di Strassoldo che quando era ancora fanciulla venne promessa sposa dalla sua famiglia a Federico di Cuccagna. Gli anni passarono, ma quando giunse il tempo delle nozze, Ginevra s’innamorò del conte Odorico di Villalta che aveva conosciuto ad un ballo.

Piscine in pietra naturale: estetica e funzionalità a misura di ogni esigenza!

Un tempo simbolo di ricchezza e privilegio di una ristretta élite, oggi la piscina privata è diventata un sogno realizzabile che può essere progettato a misura dei nostri spazi e delle nostre necessità.

Pietra naturale: la parte del nostro mestiere che quasi nessuno conosce. [capitolo 2]

Nello scorso articolo abbiamo iniziato a raccontarvi le fasi meno conosciute della lunga filiera produttiva che trasforma la pietra naturale in rivestimento ed eravamo arrivati al momento finale dell’attività in cava: la riquadratura.

Pietra naturale: la parte del nostro mestiere che quasi nessuno conosce. [capitolo 1]

Ogni lastra in pietra vera che vedete posizionata sul pavimento, sulla facciata esterna di un’abitazione o sotto un portico, ha alle spalle un lungo percorso che inizia nella cava.

Nidagravel®: il sostegno invisibile che stabilizza e porta alla perfezione l’esterno in ghiaia

Creato nel 1549 dalla famiglia Medici alle spalle di Palazzo Pitti, il Giardino di Boboli è uno dei primi e più imitati giardini all’italiana. Strutturati in modo rigorosamente simmetrico così da creare geometrie perfette e armoniose, questi luoghi di grande eleganza erano arricchiti da fontane, statue e altri elementi architettonici che si potevano raggiungere percorrendo vialetti ricoperti di ghiaia, concepiti come sentieri secondari del grande viale centrale realizzato nello stesso materiale.

Quasi 500 anni dopo la ghiaia è ancora il materiale da copertura più usato negli esterni grazie ad una combinazione di caratteristiche estetiche e funzionali.

Recinzioni in pietra: confini protetti e naturali

Delimitare gli spazi del giardino e proteggersi da sguardi indiscreti è un’esigenza funzionale che grazie alla pietra può diventare anche estetica, personale e unica.

Anticati d’Autore: la pietra, l’artigianalità e l’Italia in una collezione

Il fascino della roccia si esprime tanto in natura quanto nei centri abitati.

Terrazzo e portico in pietra vera: l’energia della natura a portata di mano!

Le giornate si sono allungate, la temperatura è piacevole anche verso sera e avere degli spazi esterni vivibili rappresenta un’opportunità di benessere.

Resiste agli agenti atmosferici, non teme sollecitazioni e ha un fascino eterno che il tempo accresce: migliorate l'appeal e il valore della vostra casa con una scala esterna in pietra naturale

Elemento distintivo nella scenografia esteriore di una casa, la scala esterna in pietra vera collega gli interni domestici all’outdoor in armonia con la natura e favorisce il movimento verticale delle persone attorno all'edificio, superando un dislivello. 

Questa primavera cambiate stile: create un giardino rock!

La Primavera è già nell’aria, ma le restrizioni limitano ancora i nostri spostamenti. Approfittiamone per occuparci del giardino o meglio per realizzare un'affascinante variazione sul tema: il rock garden ovvero il giardino in roccia!

Posa di marmi e graniti: un mestiere da professionisti specializzati

La posa in opera riguarda l'ultimo e decisivo passaggio: se eseguita a regola d’arte valorizza il materiale lapideo che abbiamo acquistato; se gestita senza le giuste competenze può invece compromettere l’estetica e la funzionalità di tutto l’ambiente o provocare dei danni e richiedere tempi e costi aggiuntivi per la ricerca delle parti da sostituire.
È pertanto indispensabile che sia eseguita da personale specializzato, ma come riconoscerlo?

Pietra naturale: materiale vivo e biocompatibile per pavimenti unici e indistruttibili che aiutano anche a risparmiare!

Nella costruzione o ristrutturazione di un’abitazione è essenziale valutare con attenzione i rivestimenti a terra: una pavimentazione sbagliata può compromettere l’armonia dello spazio nel suo assieme, ma non è solo una questione estetica. 

Clay+: l’unica alternativa naturale alla pietra vera

La pietra vera è una materia viva, impossibile da eguagliare. Se però, per varie ragioni non potete sceglierla, vi proponiamo un’alternativa che rispetta ciò in cui crediamo perché è totalmente naturale e consente di mantenere alta qualità e valore architettonico: il Clay+.

Rivestimenti in pietra naturale: estetica e valenza espressiva senza eguali

Rivestimenti in pietra naturale: estetica e valenza espressiva senza eguali

Pensate ad un interno con a terra un caldo parquet in legno massello e immaginate una parete in pietra che ne riprende le sfumature cromatiche in un dialogo tra materia viva, unicità e artigianalità: a colpirvi per primo sarà l’impatto estetico, avrete però anche proprietà termiche e isolanti irrinunciabili in uno spazio da vivere e impossibili da ottenere con materiali sintetici.

La scala in pietra

Scultura verticale creata dalla natura e disegnata dall’uomo.

Perché accontentarsi di un bagno qualunque?

Scopriamo insieme la pietra naturale: un materiale senza tempo, capace di rendere unico ed esclusivo il vostro spazio.

Come realizzare un vialetto in giardino con pietre irregolari

Esistono diversi tipi di materiali idonei per realizzare delle pavimentazioni irregolari: si possono usare lastre di calcestruzzo rotte, se si riesce a trovarne un numero sufficiente, ma la soluzione esteticamente ed ecologicamente più valida è offerta dalle cosiddette pietre naturali a spacco, le quali dovranno essere di uno spessore di circa 3-4 cm.

La pietra naturale è tornata di moda

La pietra naturale è tornato di moda, porfido, travertino, marmo, questi alcuni dei materiali naturali che conferiscono agli ambienti un calore e un’atmosfera che calma gli animi; la pietra abbinata al legno con le sue venature calde e sinuose sa rendere ogni ambiente armoniosamente vivibile.

La pietra naturale come fonte di energia per un riequilibrio del corpo e della mente

Tutto in natura vibra, scegliere la giusta pietra per un pavimento o rivestimento può aiutare a riequilibrare la nostra energia.

Vediamo come sciegliere la pietra più adatta al nostro ambiente quotidiano.

Materica La pietra e l'anima

Materica La pietra e l'anima

Viel contribuisce a promuovere l’arte dei giovani artisti.