Il rapporto con la natura genera armonia, forza e creatività


Silvio Viel si racconta

L’attrazione per la Natura è innata nell’uomo. Contemplare un paesaggio, fare una passeggiata nel bosco, stare in compagnia degli animali è liberatorio a livello mentale, riossigena il corpo e ci disconnette dal mondo tecnologico che è tanto funzionale quanto intossicante.

Per questo è importante ritrovare, costruire e mantenere il contatto con la Natura portandolo nella nostra quotidianità. Si può fare con pratiche semplici come coltivare un piccolo orto sul balcone, prendersi cura delle piante oppure con un approccio più olistico, progettando spazi domestici in armonia con l’ambiente e scegliendo uno stile di vita ecocompatibile.

Io l’ho fatto. In parte assecondando il mio gusto: mi piacciono gli animali, amo stare all’aperto e seguo un regime alimentare vegetariano che appaga il mio palato e fornisce energia senza appesantirmi. In parte perché quando si sceglie di lavorare con un materiale creato dalla natura è impossibile non percepirne il beneficio e tradurlo anche nella dimensione privata.

Stare in un ambiente naturale procura benessere. Viverci e lavorarci significa avere uno spazio confortevole e sano: ci si ammala meno, il livello di stress risulta molto più basso e le prestazioni migliorano.

Lo dico per esperienza. Le mie giornate sono intense: mi alzo molto presto, ho un ritmo di lavoro che spesso oltrepassa gli orari e i giorni di chiusura e, come tutti, affronto impegni, imprevisti e complicazioni. Mantenere attiva la sinergia con l’ambiente, mi permette, però di gestire le criticità con meno ansia, di avere maggiore lucidità e di arrivare a sera ancora vitale e propositivo.

Com’è possibile? Immaginate una parete rocciosa. L’imponenza, la luce, la sensazione materica hanno un impatto visivo, ma anche emotivo ed empatico. Qualcuno sentirà la potenza della natura, qualcun altro il fascino del tempo, oppure verremo colpiti da un colore o un dettaglio che evocheranno un ricordo. Il vissuto è soggettivo, ma per tutti quel momento e quello spazio saranno rigeneranti, le preoccupazioni lontane e nella distanza potremo ricaricarci per affrontarle.

Vivere in armonia con la natura significa portare questa esperienza nel proprio quotidiano, anche se viviamo in città.  Spesso le case in cui abitiamo sono molto più inquinate dell'aria esterna a causa di materiali artificiali, colle e vernici, quando potremo molto semplicemente circondarci degli stessi elementi che andiamo a cercare nel tempo libero: luce, aria pulita e materiali naturali.

Questo non significa essere tradizionalisti o vivere nel passato, anzi. Come imprenditore sono aperto al futuro, le sfide mi stimolano e la tecnologia è un supporto indispensabile. Per fare bene il mio lavoro ho, però bisogno che anche le mie capacità fisiche e intellettive siano ottimali: la Natura mi consente questo equilibrio. È il legame con i saperi che hanno accompagnato l’uomo nella sua evoluzione. È l’ossigeno necessario per liberare la mente e muovere le idee.

Le mie professionalmente si muovono da oltre vent’anni e ogni giorno riparto con lo stesso entusiasmo e la stessa curiosità di quando ho iniziato: questo conta, il resto si affronta.