La perfezione è nei dettagli: il bordo piscina in pietra.

Nello scorso articolo abbiamo parlato di piscina privata: un sogno realizzabile anche in spazi esterni di dimensioni ridotte.

Oggi vi raccontiamo meglio uno specifico elemento della vasca, che fa la differenza sia in termini estetici che funzionali: il bordo.

Trait d'union tra acqua e pavimentazione, il bordo della piscina costituisce l’approdo di chi è immerso e il punto d’accesso per chi è fuori. Definisce un margine visivo e tangibile, ma al tempo stesso mantiene una continuità fra l’elemento liquido e lo spazio esterno.

Lungi dall’essere un complemento, il bordo è dunque un dettaglio di stile determinante e un’area che richiede specifiche caratteristiche.

Iniziamo da queste ultime.

In piscina il corpo è a diretto contatto con l’acqua e i rivestimenti: il bordo deve dunque essere piacevole al tatto, antibatterico e antiscivolo.

Per evitare manutenzioni troppo onerose, è inoltre opportuno che sia funzionale ai vari sistemi di depurazione e circolazione dell’acqua, resistente all’umidità e agli sbalzi climatici.

Anche l’estetica, però, vuole la sua parte: colori, texture e volumi devono dialogare con il contesto architettonico dell’abitazione e con il paesaggio circostante.

Ecco perché ancora una volta la pietra naturale non ha rivali!

Versatile e al tempo esclusiva, la pietra valorizza qualsiasi tipo di contesto - dal moderno al rustico - offrendo sempre una finitura unica e la massima sicurezza quando ci camminiamo sopra con i piedi bagnati.

Travertino, ardesia, Lessinia, Luserna non solo sono belle da vedere, ma assicurano anche un elevato comfort termico mantenendo una temperatura superficiale più bassa anche dopo una esposizione diretta e prolungata al sole.

La pietra vera non si rompe, non si macchia, non sbiadisce e ha un altro inimitabile plus: la personalizzazione. Una materia piena e naturale può essere plasmata e lavorata in qualsiasi dimensione, forma e finitura di superficie, aggiungendo personalità al bordo piscina, migliorando ulteriormente il design e soprattutto rendendo anche questo spazio a vostra misura.

Nelle foto che abbiamo scattato all’interno del nostro showroom potete già intuire come la tipologia lapidea, il taglio e la lavorazione trasformino ogni lastra in un pezzo unico con peculiarità precise: una piscina a sfioro ha necessità diverse da quella a skimmer – in cui l’acqua resta sotto il bordo della pavimentazione – ma entrambe grazie alla pietra naturale possono amplificare il benessere regalato da questo spazio.

Non fermatevi alla vista, venite a trovarci e sperimentate di persona la sensazione che regala la pietra naturale! Saremo felici di accogliervi e mostrarvi come questo materiale possa soddisfare qualsiasi vostra esigenza, intrepretare il vostro gusto e donarvi ambienti che vi rappresentano e vi rispecchiano.

Per raggiungerci potete contattarci attraverso i nostri recapiti telefonici, via mail, prenotando il vostro appuntamento on line sul calendario presente nella sezione contatti del sito oppure lasciandoci i vostri riferimenti nel form.