Nidagravel®: il sostegno invisibile che stabilizza e porta alla perfezione l’esterno in ghiaia

Creato nel 1549 dalla famiglia Medici alle spalle di Palazzo Pitti, il Giardino di Boboli è uno dei primi e più imitati giardini all’italiana. Strutturati in modo rigorosamente simmetrico così da creare geometrie perfette e armoniose, questi luoghi di grande eleganza erano arricchiti da fontane, statue e altri elementi architettonici che si potevano raggiungere percorrendo vialetti ricoperti di ghiaia, concepiti come sentieri secondari del grande viale centrale realizzato nello stesso materiale.

Quasi 500 anni dopo la ghiaia è ancora il materiale da copertura più usato negli esterni grazie ad una combinazione di caratteristiche estetiche e funzionali.

La ghiaia garantisce un notevole impatto visivo e copre estensioni di superficie ragguardevoli senza stancare l’occhio. A seconda della roccia da cui proviene e dall’effetto del tempo e degli elementi naturali, può avere svariate sfumature di colore ed essere utilizzata in monocromia o mescolando colori e texture per ottenere un risultato personalizzato e originale. A rendere la ghiaia un evergreen di cortili e viali sono anche le sue qualità funzionali: naturale, biologica ed ecosostenibile, la ghiaia non è soggetta a deterioramento, è facile da posare e necessita di poca manutenzione. Infine, cosa non meno importante, è contenuta nel prezzo rispetto agli altri materiali da copertura.

In tanta perfezione la ghiaia aveva però - fino ad oggi - due grandi difetti: la scarsa tenuta all’acqua e al passaggio. La leggerezza che la rende così versatile, tende infatti a farle perdere nel tempo la sua posizione originaria soprattutto nei tratti carrabili o quelli in cui viene frequentemente calpestata. Anche le precipitazioni aggravano questo difetto spostando il pietrisco dalla sua sede e lasciando scoperte parti di terreno che possono trasformarsi in fastidiose pozzanghere o comunque lasciar crescere l’erba là dove non è desiderata.

Abbiamo precisato fino ad oggi, perché ora abbiamo per voi una novità assoluta che risolve definitivamente questi difetti, lasciando solo i vantaggi della ghiaia. Si chiama Nidagravel® ed è un sistema costituito da pannelli alveolari che, posizionati nel sottofondo lo rinforzano e stabilizzano il pietrisco di superficie garantendo la sua tenuta e la sua funzionalità.

Avete presente quella sensazione di sprofondamento che si averte attraversando a piedi, peggio se con i tacchi, un cortile o un vialetto in ghiaia? Il sistema Nidagravel® la evita completamente. Così come evita solchi, pozzanghere e buche causate dall’acqua piovana, ma anche dal passaggio di automobili, biciclette o passeggini. Vediamo come.

L’alveolare Nidagravel® è composto da grandi pannelli in polipropilene estruso con uno spessore di 3 centimetri, che vengono tagliati in lastre su misura, adattate ai bordi mediante rifinitura con taglierino o seghetto. Ogni lastra ha una struttura a nido d’ape di 37 millimetri che viene riempita e ricoperta con la tipologia di pietrisco scelta fino a diventare completamente invisibile all’occhio.

Sul lato inferiore, quello a contatto con il suolo, le lastre hanno termosaldato un tessuto non tessuto che impedisce la ricrescita delle erbacce, ma al tempo stesso è perfettamente drenante e consente di creare un percorso carrabile e a prova d’acqua, anche in pendenza, senza necessità di gettata: è sufficiente predisporre il sottofondo in inerte con lo spessore idoneo ai carichi da sostenere, normalmente 10 cm per pedoni e biciclette, 20 cm per gli autoveicoli.

Chimicamente inerti, riciclabili, resistenti all’usura, ai microrganismi e ai roditori, le lastre Nidagravel® trattengono la ghiaia negli alveoli, sopportano un peso di 100 tonnellate per metro quadrato e prevengono la formazione di muffe senza modificare in alcun modo l’effetto visivo di una copertura in ghiaia che anzi viene preservata meglio anche nel suo colore.

Perfette per giardini pensili, passi carrabili, vialetti, ma anche parcheggi e piste ciclabili le lastre Nidagravel® si possono acquistare insieme alla ghiaia o anche separatamente. Sceglietevi e concedetevi la versatilità e la bellezza del materiale di copertura che saputo attraversare le epoche e le mode.