Pietra naturale: una proposta di eccellenza per trasformare ogni ambiente della casa in un piccolo gioiello. Parte seconda.

 

Nella grande centralità riconquistata dalla casa come luogo ideale, sicuro ed esclusivo in cui vivere al meglio anche i momenti più incerti, il bagno, che abbiamo visto nel precedente articolo, ha una grande coprotagonista: la cucina.

Favorita dalla tendenza open space, la cucina di nuova concezione non è più una stanza separata e di servizio, ma diventa elemento principale di arredo della zona giorno, con una connotazione fortemente legata al benessere e alla socialità che si riflette in un’accresciuta attenzione alla qualità, alla personalizzazione e all’estetica.

Oggi scopriamo meglio questo spazio versatile, che nasce da un ricercato equilibrio tra esigenze personali, materiali, stile e design per attirare lo sguardo, accogliere e fare dell’eccellenza il proprio segno distintivo.

Ambiente fluido in cui si prepara il cibo mentre si trascorre il tempo in famiglia o con gli amici, la living kitchen declina il lusso in un’esperienza multisensoriale, inclusiva e sostenibile che si affida a pezzi unici e punti focali in materiali naturali, esclusivi e di alta qualità tra i quali la pietra vera regna sovrana. E le ragioni sono evidenti.

Marmi, travertini, ardesie e graniti consentono alle superfici di essere funzionali e performanti; belle alla vista e piacevoli al tatto; durevoli e resistenti; antibatteriche e rispettose dell’ambiente, dei suoi abitanti e delle sue risorse: sui piani di lavoro appoggiano e lavoriamo gli alimenti di cui poi ci nutriamo!

Onici, quarziti e agate sono opere d’arte della natura, preziose, uniche e al tempo stesso trasversali: una cucina di stile abbina materiali naturali e tecnici per realizzare un’armonia che valorizza il particolare e il contesto; l’organizzazione degli spazi e il gusto.

Ecco perché solo la pietra vera è perfetta per realizzare banconi freestanding, isole e penisole dotate di lavelli e piani cottura integrati che consentono al padrone di casa di relazionarsi ai propri ospiti in una cucina aperta dove l’intero processo di preparazione dei pasti viene riformulato per essere multitasking.  

Ed ecco perché non ha rivali quando si tratta di paraschizzi che, oltre ad assolvere la propria funzione, diventano scenografiche quinte inserite tra i pensili come vere e proprie istallazioni artistiche.

Solo il materiale lapideo inoltre può essere totalmente be-spoke: progettato da zero sulle misure ed esigenze del committente. Le molteplici tipologie lapidee infatti sono solo l’inizio, all’interno di ognuna c’è un universo in cui cercare la propria personale ed irreplicabile espressione.

Prendiamo ad esempio il marmo. Pregiato, resistente al tempo, all’usura e agli sbalzi di temperature, questa icona del design è presente in natura con tantissime colorazioni: bianco Carrara, Giallo Siena, Nero Marquina, Verde Guatemala, grigio Bardiglio Imperiale, solo per citarne alcune. Deciso il colore ci sono le sue varie tipologie di taglio - spettacolare è quello a macchia aperta che rende speculari le venature e dona quel tocco di lusso inimitabile - e di lavorazione.

Prediligete texture più materiche e impermeabili? Ci sono i graniti e anche questa pietra ha tantissime possibilità cromatiche: il Nero Zimbawe, l’African Red, l’Amazzonite contraddistinto da una particolarissima colorazione verde acqua, l’Ivory Brown e tanti altri ancora per appagare la vista e il tatto.

Se invece cercate l’effetto wow, lasciatevi sedurre dall’onice, una pietra incredibile che grazie alla retro-illuminazione della lastra, rende l’atmosfera ancora più esclusiva e suggestiva. Oppure la quarzite per un’isola centrale monolitica che custodisce la bellezza incontaminata della natura reinterpretata dall’uomo.

Come una creazione sartoriale, la living kitchen di lusso sceglie la pietra e ne addolcisce le forme, le plasma, le leviga o al contrario ne esalta la parte più viscerale, l’energia condensata in milioni di anni di storia geologica e naturale: nel primo caso custodirà la visione e la maestria di un’opera artigianale; nel secondo evocherà una memoria intima, il sentimento che avete provato toccando una roccia scaldata dal sole o levigata dall’acqua.

Che sia lavorato a spacco o lucido, vibrante o in toni neutri, il materiale lapideo ha un’anima e crea una connessione emotiva irrinunciabile in uno spazio caldo, vivo e vissuto come la cucina.

Trovate la vostra con le nostre pietre naturali: vi accompagneremo dalla scelta dei materiali fino alla consegna. Per visitare il nostro showroom potete contattarci telefonicamente o via mail, prenotare il vostro appuntamento on line sul calendario presente nella sezione contatti del sito oppure lasciarci i vostri riferimenti nel form.

Tutte le immagini sono copyright dei rispettivi proprietari. Viel Emozione Pietra non rivendica la proprietà di nessuna delle immagini visualizzate su questo articolo, non intende o tenta consapevolmente di offendere o violare alcun diritto d'autore o di proprietà intellettuale di qualsiasi entità. La maggior parte delle immagini utilizzate sono tratte dal web e ritenute di pubblico dominio come Houzz, Pinterest, Instagram. Secondo la dottrina del "fair use" della legge sul copyright la pubblicazione di questo materiale ha scopi culturali, di design e informazione.