Pietra vera: climatizzazione naturale che tutela l’ambiente, la salute e anche il portafoglio

Siamo nel cuore di un’altra torrida estate. Per contrastare la calura, cresce la domanda di energia che, però da un lato confligge con il rincaro bollette, dall’altro crea un pericoloso circolo vizioso: l’energia utilizzata dai condizionatori deriva da combustibili fossili. Il loro utilizzo massiccio peggiora l’inquinamento atmosferico che determina un ulteriore aumento delle temperature. Più aumenta la richiesta di aria fresca, più il nostro pianeta si surriscalda a discapito del suo e del nostro futuro.

Molte persone inoltre non tollerano bene l’aria condizionata che può provocare raffreddori, dolori muscolari, mal di testa e disagi oculari come pruriti e arrossamenti, soprattutto per chi lavora al computer o indossa lenti a contatto.

Come gestire l’afa senza danni collaterali? Con il confort termico generato dalla pietra naturale.

La pietra naturale mantiene piacevoli le temperature interne grazie alla sua capacità di traspirazione, che genera un costante ricambio dell’aria. E grazie alla sua alta inerzia termica: il vero segreto per ottenere case fresche d'estate e calde d'inverno.

L’inerzia termica è la capacità di un corpo di variare in un dato tempo la propria temperatura, in base alla temperatura esterna. Avere una buona inerzia termica permette di mantenere più a lungo le condizioni interne con una maggiore efficienza energetica e una minore dispersione di calore. Ciò implica non solo un risparmio economico, ma anche condizioni ambientali migliori con minori sbalzi di temperatura.

Utilizzando la pietra naturale, in estate il calore del sole, anche in un intero giorno di irraggiamento, non riesce a rendere bollenti i muri come succede con altri materiali: la temperatura interna media giornaliera sarà quindi molto confortevole.

Allo stesso modo in inverno una volta riscaldati i pavimenti in pietra naturale con la loro massa e densità faranno da riserva termica e trasmetteranno in maniera uniforme e piacevole il calore accumulato.

Scegliendo la pietra naturale d’estate la vostra casa sarà un fresco riparo dalla canicola, d’inverno un confortevole rifugio dal freddo pungente.

Ma c’è un altro plus della pietra vera che fa la differenza guardando in prospettiva. Materia prima creata dalla natura, a differenza dei materiali artificiali, la pietra non ha tecnologie di produzione e lavorazione ad alto consumo energetico e tra i materiali da costruzione, ha il processo di riciclaggio con la più bassa domanda di energia.

Se uniamo questa sua anima green al fatto che nella tradizione edile del nostro Paese, la si è sempre utilizzata in muri perimetrali di grande spessore per climatizzare gli ambienti interni in modo naturale, risulta ancora più evidente che la pietra vera è la chiave per risparmiare e ridurre il nostro impatto negativo sull’ambiente senza rinunciare al benessere di una casa in cui la temperatura è sempre confortevole.

E qui concedeteci una precisazione: secondo i parametri del confort abitativo, negli interni la temperatura in estate non dovrebbe superare i 26°C, mentre in inverno dovrebbe essere all’incirca pari a 20°C: per evitare inutili dispersioni di calore, sbalzi termici dannosi in primis alla salute e ridurre i consumi, la differenza di temperatura tra l’ambiente interno e l’esterno deve essere infatti pari 8°C. 

Scegliere la pietra vera significa abitare in spazi che ottimizzano la relazione energetica tra il costruito e l’ambiente circostante in maniera naturale. Significa circondarsi di una materia viva che interagisce con la nostra energia per donarci qualità, risparmio e sostenibilità.

Per averla a misura dei vostri spazi, del vostro gusto e delle vostre esigenze, contattateci. Ci potete raggiungere attraverso i nostri recapiti telefonici, via mail, prenotando il vostro appuntamento on line sul calendario presente nella sezione contatti del sito oppure lasciandoci i vostri riferimenti nel form.