Resiste agli agenti atmosferici, non teme sollecitazioni e ha un fascino eterno che il tempo accresce: migliorate l'appeal e il valore della vostra casa con una scala esterna in pietra naturale

scala esterna con gradini sospesi

Elemento distintivo nella scenografia esteriore di una casa, la scala esterna in pietra vera collega gli interni domestici all’outdoor in armonia con la natura e favorisce il movimento verticale delle persone attorno all'edificio, superando un dislivello. 

Negli anni ’60-‘70 era molto diffusa la scala che portava al piano superiore anche nel caso di un’abitazione monofamiliare. Oggi nelle nuove costruzioni questa necessità viene risolta nell’interior, ma rimane una valida soluzione nel caso di ristrutturazioni, anche di rustici o casali, che si accosta all’altra tipologia richiesta: la gradinata che conduce all’ingresso.

Solitamente collegata all’entrata principale tramite un portico o una pavimentazione che segue il perimetro della casa, la scala esterna d’ingresso compensa un dislivello tra la zona living e il piano strada risultando molto visibile: sia per estetica che per funzionalità è dunque importante progettarla accuratamente.

Iniziamo, come sempre, dall’utile: le scale esterne sono soggette al clima e agli agenti atmosferici che potrebbero deteriorarle e renderle scivolose. Sarebbe inoltre preferibile pulirle con facilità.

La pietra naturale soddisfa tutti questi requisiti. È un materiale resistente e derivando dalla natura non si spezza, non si piega sotto pressione, non è influenzato né dalle alte temperature né dal gelo. È di semplice manutenzione: per conservare bene i gradini di pietra è sufficiente dell’acqua con un po' di sapone a pH neutro. Infine migliora nel tempo, assumendo un aspetto che la farà diventare sempre più bella e integrata all’ambiente circostante e allo stile della casa.

Perché ciò avvenga basta rispettare alcune regole di progettazione ed esecuzione. La pietra deve essere necessariamente posata su un idoneo massetto di supporto e avere un adeguato sistema di isolamento in modo da evitare dilavamenti, umidità di risalita e distacco dell’elemento frontale. Per ridurre il rischio di scivolamento, è opportuno che gli scalini siano sagomati smussando i bordi. È inoltre fondamentale una rifinitura superficiale della pietra naturale, così da conferire la ruvidezza necessaria alla superficie calpestabile.

Si tratta di tecniche e competenze che un vero professionista della pietra possiede e che fanno la differenza: costruire bene una scala in materiale lapideo la rende funzionale, eterna ed evita che lo strato superficiale sia alterato da efflorescenze che è difficile rimuovere senza un intervento corposo.

E ora che abbiamo creato le basi, veniamo al dilettevole! La pietra è esteticamente infinita. In base allo stile della vostra casa e al vostro gusto potete scegliere una gradinata dall’aspetto rustico e dal colore caldo come il tufo oppure optare per effetti e nuance più eleganti con il granito, il travertino o il marmo.

Anche il design incide sull’impatto visivo: una scala con gradini sospesi fissati lateralmente al muro è decisamente scenografica, ma se non avete le condizioni necessarie per realizzarla, ricordatevi che la pietra naturale sa rendere unica e personale qualsiasi scala esterna piccola o grande che sia.

Immaginate una curvilinea e luminosa gradinata esterna in Pietra di Prun bianca o al suo opposto la sensazione materica e vissuta resa da lastre in porfido a spacco di cava, con margini irregolari che le rendono complementari tra loro e in simbiosi con l’ambiente.

E poi ci sono la pietra serena, la pietra di Marana, l'ardesia, i ciottoli e tante altre tipologie che possono essere utilizzate da sole con taglio, formato e finiture di superficie sartoriali oppure insieme per un effetto policromo e decorativo senza eguali.

Le Corbusier definiva la scala “promenade architecturale” - passeggiata architettonica. Contattateci per un appuntamento: realizzeremo insieme la vostra!