Viale d’ingresso e passo carrabile: i pregi della pietra naturale.


Capitolo 2 - mille e una posa

Nel precedente articolo vi abbiamo raccontato come varietà e qualità rendano la pietra vera ideale per le pavimentazioni di viali d’ingresso e passi carrabili. Oggi entriamo nel merito di un’altra fase determinante per la realizzazione di una pavimentazione esterna transitabile in auto che sia al tempo stesso esclusiva e funzionale: la posa.

Per collocare la pavimentazione di un’area esterna si deve partire dall’analisi di due elementi strutturali: natura del suolo e pendenza.

Il suolo su cui viene posizionato il materiale può essere pietroso, ghiaioso, sabbioso, limoso o argilloso. La tipologia, così come l’inclinazione, incide sulla sua capacità di tollerare il peso e di gestire l’acqua: un terreno roccioso o ghiaioso ha una buona resistenza naturale, uno umido poca. In base alle caratteristiche del suolo si deciderà a che profondità scavare il letto di posa, se inserire o meno il massetto, se armarlo perché possa ripartire meglio i carichi e dove posizionare lo strato drenante.

In commercio oggi ci sono molti rivestimenti, ma solo la pietra vera con la sua naturale predisposizione all’ambiente esterno, permette di creare la perfetta sinergia con il terreno sottostante e la massima resa in termini di versatilità, durata, resistenza e sostenibilità.

A renderla esteticamente impareggiabile sono invece la sua natura e la tipologia di pavimentazione.

Oltre che per varietà, la pietra offre infinite soluzioni anche per quanto riguarda il formato: dai grandi blocchi lapidei si ricavano una serie multiforme di elementi, dai frammenti alle grandi lastre, passando per i ciottoli e le medie dimensioni. C’è poi la finitura: la pietra può essere lasciata allo stato grezzo, con una superficie molto irregolare oppure venire lavorata per ottenere effetti cromatici e materici particolari.

La scelta del formato è collegata allo stile di posa che può essere regolare, opus incertum o su disegno a seconda del contesto e del gusto di chi lo vive. All’interno di queste macro-aree intervengono poi le lavorazioni in loco: ogni singolo elemento viene selezionato, adattato se serve, e collocato sul letto di posa, nella giusta sede, alla giusta quota, con il giusto metodo.

Nella pietra naturale ogni pezzo è unico. Le lastre in pietra hanno spessori diversi, per collocarle secondo i disegni e le geometrie di posa che renderanno ogni pavimentazione originale, uniforme e stabile, è necessario non solo batterle con martelli di gomma finché non risultano complanari alle lastre adiacenti, ma anche livellare il letto di posa del singolo elemento. Anche le pavimentazioni in cubetti e sassi vengono posizionate con il supporto di un martello che colpisce il singolo ciottolo fino ad assestarlo alla stessa quota di tutti gli altri: considerato che un metro quadro contiene circa 500 cubetti, è facile comprendere quanta maestria ed eccellenza comprenda una pavimentazione ad archi contrastanti, a cerchi o a coda di pavone. Queste lavorazioni così puntuali consentono, però anche di gestire le tipicità del suolo al centimetro in una posa che diventa “sartoriale” sia nel risultato estetico che nella qualità.

Comuni denominatori che contraddistinguono ogni fase fino alle due conclusive: sigillatura delle fughe e pulizia.

La sigillatura consiste nel chiudere superficialmente, con un materiale legante e impermeabile, le fughe esistenti tra elemento ed elemento: nella finitura rigata, dove assume un valore anche estetico, si versa nei giunti un impasto molto fluido e ricco di cemento – la boiacca – riempiendo le congiunzioni oltre il limite e quando la malta ha acquistato una certa consistenza, si ripuliscono le stuccature con la cazzuola e si decora con riga e ferro la fuga. Nella finitura lavata la sigillatura si ottiene invece con l’aiuto di spazzole.

La pulizia accurata della pavimentazione infine, rimuove i residui evidenziando i colori e la lavorazione del materiale lapideo posizionato a regola d’arte.

Un viale esterno in pietra vera è il risultato di elementi naturali che attraverso passaggi studiati e artigianali, si integrano nel contesto residenziale per rendere la nostra vita più semplice e il nostro spazio esterno più bello.

Concedetevi l’emozione senza tempo della pietra naturale: grazie alla detrazione fiscale rispetterete l’ambiente e anche il vostro budget!

posa multipla lastre cubetti